Ottimi riscontri per la quarta edizione di Forumed.

Ottimi riscontri per la quarta edizione di Forumed.

Organizzato dal 10 al 12 giugno scorsi in due sedi operative distinte (Pescara e Avezzano), l’appuntamento biennale dedicato all’internazionalizzazione delle imprese abruzzesi si è confermato anche nell’edizione 2015 come evento di riferimento del settore a livello regionale.

 

Oltre 350 persone hanno partecipato alle tre giornate di lavori, sono state registrate più di 150 imprese territoriali e sono stati gestiti circa 200 incontri bilaterali di sviluppo commerciale. Con questi risultati estremamente positivi si chiude l’edizione 2015 di Forumed (il Forum biennale del Mediterraneo tenutosi il 10 e 11 giugno a Pescara e il 12 giugno ad Avezzano), che si conferma ancora una volta evento di riferimento in Abruzzo per le aziende che vogliono proiettarsi verso i mercati internazionali.

Le tre giornate della manifestazione, giunta alla quarta edizione, hanno coinvolto imprenditori, operatori economici, rappresentanti di istituzioni, camere di commercio, agenzie di sviluppo, associazioni di categoria e università, mostrando quest’anno anche interessanti novità, tra cui diverse iniziative a carattere promozionale collegate alla presenza regionale a Expo 2015.

 

Numerose le controparti internazionali presenti: oltre alle ormai consuete partecipazioni di referenti per l’area balcanica (Bosnia-Erzegovina, Croazia, Montenegro, Slovenia) e l’Europa orientale (Russia e Romania in particolare), Forumed 2015 ha promosso gli interventi di specifici interlocutori in grado di allargare i consueti orizzonti verso le opportunità offerte dall’Africa (Algeria, Marocco, Tunisia e altre aree del continente), dal Medio Oriente (Emirati Arabi) e dall’Estremo Oriente (Corea del Sud).

 

Al termine delle attività è stata effettuata un’analisi complessiva dell’edizione 2015 di Forumed, tramite l’ausilio di appositi questionari di valutazione. Il quadro emerso è il seguente: la tipologia maggiore di utente è stata l’azienda, seguita dalle istituzioni e dai buyer internazionali; il settore predominante è stato quello agroalimentare seguito da quelli edilizio, delle consulenze e del turismo. Gran parte dei partecipanti ha preso parte per la prima volta all’evento. L’indice di gradimento è stato medio-alto e le aree geografiche verso le quali le aziende abruzzesi hanno mostrato un maggiore interesse sono, in ordine decrescente, quella euroasiatica, balcanica e arabica.

 

Teatro iniziale dei primi due giorni è stato il Centro Espositivo Marina di Pescara. Dopo un breve video introduttivo, che ha celebrato sinteticamente la storia di Forumed a partire dal 2009, i lavori sono stati avviati con i “Focus Paese”, una presentazione delle diverse realtà territoriali estere intervenute a questa edizione. Una trentina tra delegati e operatori, rappresentativi di oltre 15 Nazioni, hanno dapprima illustrato le opportunità presenti nei rispettivi mercati di riferimento e poi hanno preso parte, durante tutta la manifestazione, ai meeting B2B e agli incontri bilaterali con le imprese e le organizzazioni territoriali registrate.

 

Il programma dei lavori ha offerto inoltre una serie di workshop di approfondimento, articolati per settori strategici (agroalimentare, innovazione e turismo gli argomenti centrali della prima giornata), con l’intervento di importanti esperti e professionisti delle diverse aree tematiche e le testimonianze fornite da casi di successo ed esperienze di eccellenza a livello locale. A completare il quadro dei diversi percorsi settoriali, l’illustrazione di specifici pacchetti progettuali predisposti per essere veicolati e promossi all’Esposizione Universale di Milano.

 

Un momento del primo giorno è stato dedicato alla presentazione del progetto “Adriafootouring” (IPA-Adriatic CBC 2007/2013), che coinvolge 11 partners provenienti da Italia, Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro e Slovenia, e di cui la Provincia di Pescara è capofila. Sul tema sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, ed il presidente della Camera di Commercio di Pescara, Daniele Becci.

 

Oltre a vedere la prosecuzione delle relazioni d’affari tra imprese territoriali e buyer internazionali volte alla costruzione di partnership ed opportunità, la seconda giornata ha offerto diversi workshop mirati ad ambiti settoriali di specifico interesse: “Strumenti finanziari innovativi”; “Edilizia, arredamento e design”; “Fashion & Oriente”. Quest’ultimo appuntamento, in particolare, è stato organizzato in collaborazione con Abruzzo4Export (progetto promosso dalla Regione Abruzzo) ed ha visto l’intervento dell’assessore regionale alle politiche sociali Marinella Sclocco.

 

La giornata conclusiva nella città di Avezzano, organizzata presso la sede di Sviluppo Italia Abruzzo, è stata occasione per affrontare argomenti di stretta attualità con vari momenti di discussione, tra cui il convegno “Mediterraneo, mare di migrazione: opportunità e rischi” e la presentazione del primo Rapporto Immigrazione 2015 della Provincia dell’Aquila, uno studio di circa 200 pagine sulla situazione migratoria nel territorio provinciale. All’evento è intervenuto, tra gli altri, il presidente del Consiglio regionale Giuseppe di Pangrazio.

 

Realizzata in collaborazione con l’agenzia territoriale per lo sviluppo locale “G.A.L. Terre Aquilane”, la chiusura ad Avezzano ha voluto infine dare risalto alle risorse tipiche della Conca del Fucino, muovendosi in piena sintonia con il tema conduttore di Expo 2015: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

 

Forumed 2015 è stato progettato e organizzato da Abruzzo Italy – Polo per l’Internazionalizzazione delle imprese abruzzesi – con la collaborazione di Abruzzo4Med (associazione volta alla promozione dello sviluppo imprenditoriale) e realizzato con il patrocinio del Parlamento Europeo, della Regione Abruzzo e di Abruzzo Expo.

 

Il Forum biennale del Mediterraneo, avviato nel 2009, rimane fedele allo spirito che lo ha contraddistinto sin dai suoi esordi: proiettare il sistema produttivo regionale verso l’area euro-mediterranea (un mercato di oltre 600 milioni di abitanti). Con l’edizione appena terminata, Forumed si è aperto ancora di più al mondo, integrando nuove realtà e consentendo alle imprese abruzzesi di coltivare ulteriori opportunità d’affari. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web www.forumed.eu

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *