Forumed 2013

La terza edizione di forumed, che si è tenuta presso il Porto Turistico di Pescara dal 2 al 4 luglio, ha costituito un’importante occasione per valutare i processi di profonda trasformazione in atto nell’area Euro–Mediterranea, il loro impatto sulle relazioni sociali, economiche e finanziarie e per discutere delle strategie volte ad assicurare la crescita economica e l’inclusione sociale, favorendo nuove opportunità di cooperazione, mobilità dei talenti, imprenditoria giovanile, innovazione e start-up. Ci sono stati importanti momenti, incontri B2B per lo sviluppo di progetti delle nostre PMI, incontri con diverse agenzie pubbliche e private degli Stati che si affacciano sul Mediterraneo.

Questo 3° appuntamento ha collocato la nostra Regione tra le realtà centrali e più dinamiche, al fine di favorire incontri tra popoli e culture che si affacciano nel Mediterraneo. Le politiche Europee devono avere maggiore attenzione per quest’area, ecco perché servono sempre nuovi rapporti tra gli Stati e le Regioni, oltre ad una filosofia operativa che sia funzionale non allo sfruttamento, ma allo sviluppo dei Popoli del Mediterraneo. Anche per queste ragioni la Regione Abruzzo è impegnata in prima fila per la costituzione e il riconoscimento della macro Regione Adriatica Jonica, che avverrà nel 2014, come risposta di quei popoli a noi uniti dalla storia e dalla cultura che vogliono politica euro-mediterranea, opportunità adeguate e risposte certe alle sfide che ci attendono nel prossimo futuro.

Nel tempo il Forumed ha prodotto già dei risultati significativi, come protocolli sulla cooperazione tra Regione Abruzzo e numerose realtà territoriali estere, quali: Federazione della Bosnia ed Erzegovina, Comune di Mostar, Regione Dubrovnik Croazia, Repubblica Montenegro, Regione Prahova Romania, Repubblica di Moldova, Repubblica Serba. Inoltre sono stati siglati Protocolli di collaborazione con Agenzie di Sviluppo delle Regioni Balcaniche: Dubrovnik, Zara, Mostar, Kragujevac-Serbia. Per il terzo anno consecutivo il volo Pescara-Mostar, con due frequenze settimanali, produce un flusso costante di circa 3000 passeggeri nel periodo aprile/settembre. Prima non esistevano voli per questa tratta. Rapporti istituzionali tra i Porti di Ortona–Vasto con i Porti di Ploce (Croazia) e Bar (Montenegro) per legare le politiche economico–industriali della nostra regione ai Corridoi Europei n° 5 e n° 11.

I momenti d’incontro al Forumed hanno fatto capire che non possiamo relegare le politiche Europee solo a relazioni bancarie, finanziarie e speculative, ma occorre che tra Stati e Regioni si rafforzino   relazioni di cooperazione economiche, sociali, culturali, che sono alla base della costituzione dell’Europa dei popoli, dove noi ci sentiamo certamente più vicini e pronti a tenere relazioni di partenariato. Il Forumed quindi non intende essere considerato solo un mero incontro periodico tra istituzioni, ma il luogo in cui diverse regioni che si affacciano sulle sponde del Mediterraneo sollecitano unitariamente l’Europa in vista di un’attenzione rinnovata ai popoli, alle imprese, ai giovani. Nostro obiettivo è stato mettere a rete le tante esperienze che si sono prodotte nel tempo e quelle che potranno svilupparsi in futuro nell’area del Mediterraneo, interrogandosi sui più adeguati percorsi da intraprendere, al fine di costruire e consolidare rapporti partenariali forti sul piano economico e istituzionale.

Ci sono stati momenti in cui i nostri imprenditori si confronteranno con realtà simili della intera area del Mediterraneo per sviluppare rapporti economici e finanziari.

Il giorno 3 luglio c’è stato un importante momento di confronto con i 13 Poli d’innovazione regionali e le costituende reti d’impresa per vedere come i processi di internazionalizzazione possono interagire con la nuova geografia economica industriale che stiamo assegnando all’Abruzzo.

Anche la Commissione Pari Opportunità ha avuto un momento di confronto con imprenditori donne dell’Area Mediterranea.